Return to site

3.11.77

Inizia un avventura

Ricordo con affetto questa data, forse per i trent’anni di meno, forse perché iniziò la mia piccola avventura ma, soprattutto, perchè iniziò la vera Storia (quella con la Esse maiuscola) della Televisione Commerciale in Italia.

Sì, è vero, c’erano già state altre TV Libere (allora si chiamavano così), ma il 3 novembre 1977 nasceva la prima vera Azienda Televisiva italiana, il seme che generò un nuovo colossale business.

Che si trattasse di una vera e completa Azienda Televisiva,  lo si capiva dalle dimensioni e dalla qualità dell’investimento: 5 studi, di cui uno con 1000 posti a sedere, 9 telecamere broadcast, 3 regie con mixer video veri, 2 mezzi mobili.........................

Infatti, per mano di Renzo Villa, Enzo Tortora, Enzo Gatta, Cino Tortorella e tantissimi altri  iniziava ufficialmente a trasmettere, dagli studi di Legnano, Antenna Tre Lombardia.

Che si trattasse di una vera e completa Azienda Televisiva,  lo si capiva dalle dimensioni e dalla qualità dell’investimento: 5 studi, di cui uno con 1000 posti a sedere, 9 telecamere broadcast, 3 regie con mixer video veri, 2 mezzi mobili (mai usati per la verità), videoregistrazione su Ampex 2” con editing elettronico EC2; 

......tutto per servire un mercato ancora da inventare, un mercato che non c’era; il mercato che qualche anno dopo trovò in Silvio Berlusconi il suo principale protagonista

e poi gli uomini, i conduttori ed i registi.     Insomma, un grande investimento in uomini e mezzi; il tutto per servire un mercato ancora da inventare, un mercato che non c’era; il mercato che qualche anno dopo trovò in Silvio Berlusconi il suo principale protagonista.

Ed io, ancora ragazzino, a seguire corsi di ripresa e fotografia con i pochi professionisti del settore.

Ecco un altra peculiarità di Antenna Tre. Fu la “nave scuola” di tutta una generazione di professionisti che hanno letteralmente inventato un nuovo settore economico, con nuovi mestieri.      Fu l’inizio di una bella avventura, che tutti noi contribuimmo ad inventare e realizzare giorno per giorno con nuove trasmissioni, nuove fasce orarie, con un nuovo linguaggio televisivo più vicino alla Gente, più diretto.
La Gente allora più che mai aveva bisogno di novità, era stufa del grigiore, voleva colore.

Sì la Gente. La Gente allora più che mai aveva bisogno di novità, era stufa del grigiore, voleva colore. La grande intuizione di Renzo Villa fu quella di capire questo e, soprattutto,  capire che nuovi prodotti avevano bisogno della Gente.    

E noi eravamo tutti lì, a lavorare sodo, ma anche e  soprattutto a mediare le nascenti esigenze di modernità della buia e triste Italia di fine anni ’70.       Forse senza rendercene conto, abbiamo agito come un laboratorio catalizzante di tutte le trasformazioni che, nel bene e nel male, hanno segnato da allora la nostra storia di Cittadini Italiani.

Se oggi esiste un’ Italia moderna ed attivamente protagonista nei media e nella comunicazione, questo è anche merito nostro.

Forse senza rendercene conto, abbiamo agito come un laboratorio catalizzante di tutte le trasformazioni che, nel bene e nel male, hanno segnato da allora la nostra storia di Cittadini Italiani.
Di questo ne sono orgoglioso e questa principalmente è stata la missione che abbiamo portato a termine . Un grazie a tutti gli amici che mi hanno accompagnato in questa avventura, non vi scorderò mai.
All Posts
×

Almost done…

We just sent you an email. Please click the link in the email to confirm your subscription!

OKSubscriptions powered by Strikingly